Come fare……carciofi sardi sott’olio

Share Button

Cimentarsi con le conserve alimentari ha sempre il suo fascino e perché no la sua utilità anche economica,……… o no?!!!?.
Intanto conserviamo qualcosa di prezioso (per il nostro palato) da poter  tenere a disposizione per  poi gustare nel corso dell’anno ed averlo nelle occasioni più disparate…..
Quando ci si appresta a preparare queste leccornie bisogna ricordasi del pericolo botulino.

Batterio anaerobico( cioè prolifera in assenza di aria e a temperature che vanno dai 3° a 30°) e che si sviluppa con facilità nelle conserve alimentari fatte in casa, nelle quali la sterilizzazione potrebbe non essere stata impeccabile e che potrebbe provocare la contaminazione degli ingredienti rendendoli particolarmente pericolosi per la salute umana.

Ecco perchè nel caso in cui desideriamo  preparare dei carciofi sott’olio o qualsiasi altra conserva di verdure, sarà bene tenere presenti queste consigli pratici: innanzitutto fare bollire le verdure in acqua o vino ( a seconda della ricetta che andremo a preparare) ed aceto in grande quantità prima di riporle nei vasetti opportunamente sterilizzati può costituire una valida precauzione.

Poi, dovremo, prima del consumo verificare che la confezione non presenti alterazioni di sorta, come il tappo rigonfio ad esempio che  è sempre segnale dello sviluppo di gas all’interno e accertiamoci anche “olfattivamente” che la nostra conserva non presenti cattivo odore o sapore….. e ora passiamo alla realizzazione della nostra conserva di carciofi sardi sotto olio.

Ecco come fare i carciofi sott’olio,  che saranno ottimi come antipasto da accompagnare a salumi e formaggi vari o ad altri ortaggi in conserva.

Gli ingredienti:

  • 25 carciofi spinosi Sardi
  • 200 ml circa di succo di limone
  • 1 lt di aceto di vino bianco
  • 1 lt di vino bianco
  • olio d’oliva qb
  • prezzemolo fresco

La preparazione:

  1. Per prima cosa dobbiamo pulire accuratamente i carciofi curando di eliminare le foglie esterne dure ed il fieno interno.
  2. Tagliarli quindi in 4 e irrorarli con il succo di limone.
  3. Adesso versiamo in una pentola ampia l’aceto e il vino bianco, uniamoci il prezzemolo.
  4. Una volta giunti a bollore immergiamoci i carciofi e scolarli ancora al dente. Disponiamo i carciofi sardi  su un canovaccio pulito e lasciamoli asciugare .
  5. Ora è il momento di posizionarli all’interno dei vasetti di vetro a chiusura ermetica, coprirli di olio senza chiudere i tappi.
  6. Quindi farli riposare in un luogo fresco controllando il livello dell’olio ed aggiungendolo man mano per 2-3 giorni.
  7. Una volta che l’olio non avrà più bisogno di aggiunte chiudere i barattoli e fare riposare almeno un mese dopo di che Buon appettito!!!!!
Come Fare i carciofi sott'olio

Come Fare i carciofi sott’olio








(7474)

Share Button

Widgetized Section

Go to Admin » appearance » Widgets » and move a widget into Advertise Widget Zone