Un frutto selvatico “la mura d’arrù” – La crostata di More –

Share Button

La  MURA D’ARRU’
Allora sentiamo  chi di voi non si e’ graffiato con i rovi cercando di prendere la mora piu grossa irraggiungibile e  polposa? Io  sempre ,pero’ me la godevo da matti mangiate a volonta nelle campagne del nostro paese, bene oggi vi propongo un dolce con le nostre more …chiamiamola Crostata di More
Ingredienti::

  • Pasta frolla 350 gr
  • More: 300 gr
  • Burro: 50 gr
  • Uova: 1
  • Zucchero: 120 gr
  • Tuorli: 3
  • Panna: 60 ml
  • Gelatina: 15 gr

Come procediamo: Laviamo le more selvatiche che abbiamo avuto la premura di cogliere dalla siepe di rovo, passiamole sotto acqua corrente fredda. Mettiamoe su un canovaccio e facciamole asciugare.
Dopodichè stendiamo la pasta frolla e foderiamo una tortiera rivestita con carta da forno. Bucherelliamo la pasta e spennelliamola con un uovo sbattuto.
Portiamo il forno a temperatura di 220° e nel frattempo disponiamo le more nella tortiera sulla sfoglia di pasta frolla. Spolverate le more con metà dello zucchero ed infornate per 25 minuti circa. Sforniamo e lasciamo raffreddare. Nel frattempo iniziamo a prepare la crema, sbattendo i tuorli d’uovo con il resto dello zucchero, fin quando questo non si sarà sciolto. Aggiungeremo ai tuorli sbattuti il burro fuso (ma non bollente) e in infine amalgamiamo il tutto  anche la panna, la scorza del limone grattuggiata e la gelatina che avremo avuto cura di sciogliere in acqua fredda. Versiamo la crema ottenuta nella nostra crostata è il gioco è fatto……..
Un Muscaddeddu di Sossu o di Sennari è il giusto complemento a questo dolce di stagione…..







(1079)

Share Button

Widgetized Section

Go to Admin » appearance » Widgets » and move a widget into Advertise Widget Zone