Su presuttu sardu – il prosciutto sardo …..questione di qualità

Share Button


Un prodotto che è il vanto di alcune zone della Sardegna, il Prosciutto.
Il Prosciutto sardo, specialità cruda e salata a lunga stagionatura, è ottenuto dal pezzo intero della coscia e della spalla.
Per lungo tempo è stato prezioso alimento di contadini e pastori che lo consumavano a tocchi sul pane Carasau o meglio su Pistoccu tipico del Nuorese.

In Sardegna esistono pochi prosciuttifici industriali razionali, pertanto la produzione è prevalentemente a carattere familiare. Vengono utilizzati maiali allevati in Sardegna, spesso a pascolo brado a garanzia di una materia prima di assoluta qualità.

Il prodotto finale è di alto pregio gastronomico, appetitoso, molto profumato con carne di colore rosso vivo, e lardo bianco, spesso con striature rosee. L’eccezionale equilibrio climatico, dovuto alla favorevole confluenza dei venti provenienti dai monti del Gennargentu, è condizione ideale per la stagionatura dei prosciutti, che avviene all’aria naturale dopo la salagione, la pressatura e l’ aromatizzazione con pepe e aglio, da un minimo di 4-5 mesi a un anno.

Le zone di maggiore produzione sono l’ Ogliastra e la Barbagia.

E’ il risultato della lavorazione del taglio più nobile del maiale, la coscia, cui viene aggiunto soltanto del sale. Il prodotto che si ottiene si presenta allungato a pera, con una fetta di colore rosso scuro. ben uniforme orlata da un filo sottilissimo di grasso. Il profumo è fragrante, il sapore è particolarmente saporito, il gusto dolce.

Un buon cannonau soddisfa le papille e ne esalta il pregio del prosciutto sardo…..

(793)

Share Button