Ogliastra: Sa coccoi prena

Sa coccoi prena è un piatto della tradizione sarda per l’esattezza ogliastrina.

Ricetta Sarda : coccoi prena  Ogliastra
SA COCCOI PRENA Ogliastra

Sa coccoi prena è uno dei piatti semplici e caratteristici della cucina sarda. Una ricetta sarda figlia della tradizione  dell’isola, essa consisteva in una focaccia ripiena che accompagnava i pastori durante il loro lavoro fin dall’antichità.

Senza una stagionalità particolare, questa pietanza riesce perfettamente a coniugare le patate e il formaggio (come per altro i culurgiones anche se con notevoli differenze) in una sorta di alimento completo in grado di sostenere per un’intera giornata tra i pascoli.
Il suo ripieno è simile a quello dei culurgiones, si differenzia sostanzialmente per la sfoglia, perché l’involucro che racchiude il ripieno, è costituito da pasta lievitata.


Ingredienti: per la pasta
500g di semola senatore cappelli macinata a pietra
10g di ldb
2/3 cucchiai di olio evo
Sale
Circa 300ml di acqua
Ingredienti: Per il ripieno
1kg di patate
200g di pecorino fiore sardo
200g di casu ammurgiau (pecorino fresco prodotto con latte di pecora acidulato naturalmente)
Potete sostituire tutto con pecorino fiore sardo o comunque
pecorino saporito
2 spicchi di aglio
Menta
Olio evo

Passiamo alla Preparazione: Preparate la pasta con la semola, alla quale aggiungerete poco per volta l’acqua (potrebbe non essere necessaria tutta) e l’olio evo.
Sciogliete il lievito di birra in mezzo bicchiere d’acqua (che avrete sottratto ai 300ml totali) per ultimo il sale.
Impastate molto bene, e lasciate lievitare sino al raddoppio del volume. Ci vorranno almeno 2 ore.
Lessate le patate, sbucciatele e schiacciatele. Preparate un soffritto con l’aglio, aggiungete la menta e versate sulla purea di patate fredde.
Unite il pecorino e amalgamate bene gli ingredienti.

Questo composto costituirà il ripieno dei tortini.
Stendete la pasta e ricavate dei dischi del diametro di 10cm.
Disponete al centro del disco di pasta, una generosa polpetta di ripieno. Sollevate il bordo esterno pizzicandolo intorno in tanti punti, formando un canestrino.

Cuocere in forno caldo a 200° circa sinchè la pasta non sarà cotta (il ripieno è già cotto). Sono ottime sia calde che fredde.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*