La Sardegna non solo Mare : La Giara

murales dedicato ai cavallini della giara

Il “murales” dedicato ai cavallini della Giara nella via Nazionale nel centro abitato di Gesturi
(La scritta: “nasci po bivi liberu da belvasa umanas” significa: nasci libero dalle belve umane)

La Giara è un altopiano basaltico che si estende per 45 kmq, ad un’altezza di 550 metri sopra il livello del mare, tra i territori dei comuni di Gesturi (CA), Genoni (NU), Tuili (CA) e Setzu (CA).Il nome deriva probabilmente dal latino glarea ovvero ghiaia. La Giara iniziò la sua formazione nel miocene 20-25 milioni di anni fa, quando nella zona ancora sommersa dal mare, si formarono le rocce sedimentarie (Marne e Arenarie).
La Giara è famosa per aver conservato nei millenni una specie di cavallo unica al mondo: il cavallino della Giara, appunto. Si tratta dell’unica specie di cavallo selvatico di tutta l’Europa.

La giara - Sardegna

La Giara e i suoi cavallini- Sardegna

Quarantacinque chilometri quadrati segnati da rocce, boschi di leccio e di sughere, macchia mediterranea ed una densa coltre di specie botaniche disparate, concentrate in un’area talmente ristretta da sembrare un museo naturale, circondato e forse un tempo difeso da ventitré nuraghi ed aperto sulla Marmilla e sul Sarcidano, terre in cui l’uomo nei secoli ha potuto incidere appena il tanto da garantirsi la sopravivenza. Camminare sulla Giara, percorrere i suoi 14 chilometri di lunghezza attraverso i segni che l’uomo ha lasciato nell’arco di 3500 anni è un’esperienza che non ha riscontri: abitata fin dalla preistoria, risulta difficile distinguerei resti del passato dai detriti lavici che la rivestono

 

Leave a Reply

la tua mail non sarà pubblicata

*