La cavalcata Sarda 2012….appuntamento con la storia e le tradizioni

-.-
Share Button

 

 

Cavalcata Sarda 2012 : Appuntamento a Sassari il 20 maggio 2012

La tradizione meno antica della della Sardegna ma a detta di tutti la più spettacolare, compie quest’anno 63 anni.

La Cavalcata Sarda, appuntamento irrinunciabile del maggio sassarese,la sfilata è diventato un appuntamento irrinunciabile dal 1951, anno in cui Sergio Costa, allora presidente dell’Ente provinciale per il turismo, decise di riesumare una vecchia tradizione isolana, quella di accogliere gli ospiti con una sfilata in costume. Era già accaduto almeno 4 volte nella storia della città: nel 1711, quando il Consiglio comunale organizzò una sfilata con veglione in occasione della visita di Filippo V, sovrano di Spagna; celebre quella che si svolse nel 1796, quando Giovanni Maria Angioy fece il suo storico e trionfale ingresso al termine della rivolta antifeudale; un altro sovrano, Umberto I di Savoia, fu testimone nel 1899 della prima cavalcata “moderna” vera e propria, di cui rimangono vecchie struggenti foto in bianco e nero. Si trattò di un evento storico, perché in quella occasione venne inaugurato il monumento a Vittorio Emanuele II, che è diventato uno dei simboli di Sassari insieme alla piazza che lo ospita. Ancora un Vittorio Emanuele, il III°, nel 1929 assistette all’ultima Cavalcata “occasionale”, insieme alla regina Elena.

La Cavalcata Sarda rappresenta insieme alla Festa dei Candelieri, l’evento turistico più importante di Sassari.

Lo slogan  scelto quest’anno per questa edizione della mirabile manifestazione è: “C’è qualcosa di più profondo del nostro mare”. La comunicazione  vuole mettere in evidenza lo spirito stesso della Cavalcata, mostrare la Sardegna nel profondo, al di là delle bellezze naturali. Un invito a scoprire l’essenza e l’orgoglio di un’isola, che non è soltanto mare. L’immagine, attraverso l’issohadores, fa una promessa: nessuno alla Cavalcata Sarda 2012  sarà spettatore.

Muneri importanti, per quanto riguarda la partecipazione alla sfilata, sono 64 i gruppi folk che partecipano alla 63esima edizione della Cavalcata Sarda in rappresentanza di 62 paesi:

 

 

  • 15 dalla provincia di Sassari
  • 11 dalla provincia di Oristano
  • 3 dalla provincia Olbia – Tempio
  • 16 dalla provincia di Nuoro
  • 4 dalla provincia dell’Ogliastr
  • 2 dalla provincia di Iglesias – Carbonia
  • 3 dalla provincia del Medio Campidano
  • 10 dalla provincia Cagliaritana

Numeri importanti dicevamo, sfileranno 21 gruppi a cavallo. I purosangue che attraverseranno le vie cittadine saranno 250.
A cavallo ci saranno anche i Carabinieri in alta uniforme e ad aprire il lungo elenco dei partecipanti al corteo i motociclisti della polizia municipale, la banda musicale “Giuseppe Verdi” , il Corpo Bandistico “Luigi Canepa” e il gremio dei Massai.

(793)

Share Button