Inizia la stagione della pesca ai Ricci

-.-
Share Button

Ricci di Mare

(foto tratta dal web)

Parte domani, venerdì primo novembre 2013, la stagione della pesca del riccio di mare in Sardegna, che terminerà a primavera inoltrata, il 4 maggio 2014.

La prima cosa da segnalare  che è consentita la raccolta di soli 50 ricci di mare al giorno a persona se pescate da privati non professionisti e di fino a un massimo di 3000 unità in caso di pescatori subacquei professionisti muniti di apposita licenza rilasciata dalla Regione e accompagnati da un assistente (senza assistente il limite di raccolta scende a 1500 ricci circa).

Non solo, ma la taglia minima di cattura deve essere di 50 mm esclusi gli aculei.

Il regolamento completo è pubblicato sul sito della Regione Sardegna,  qui vi diamo  un breve estratto dei punti principali del regolamento stesso:

Chi può pescate i ricci di mare:

I pescatori marittimi professionali iscritti nel registro dei pescatori marittimi esclusivamente dall’imbarcazione anche con l’ausilio dello “specchio” o batiscopio, mediante asta tradizionale (“cannuga”) o con il coppo;
I pescatori professionali subacquei, in possesso di autorizzazione per la pesca subacquea professionale, in apnea o con l’uso di apparecchi ausiliari per la respirazione esclusivamente a mano o con l’ausilio di qualsiasi strumento corto atto a staccare il riccio dal substrato;
I soggetti che esercitano la pesca sportiva o ricreativa, in apnea – senza l’uso di apparecchi ausiliari per la respirazione – con gli stessi attrezzi consentiti per i pescatori subacquei professionali o dall’imbarcazione con gli stessi attrezzi consentiti per i pescatori marittimi professionali.
È vietata la raccolta del riccio di mare mediante attrezzi trainati con imbarcazione o anche a mano mediante mezzi meccanici (strumenti in ferro), ivi compresi i rastrelli.

Quando si possono pescare i ricci di mare:

Il prelievo degli esemplari di riccio di mare è consentito esclusivamente dall’alba sino alle ore 16:00, dal 1° Novembre al 4 Maggio 2014.

Quale grandezza devono avere i ricci di mare per poter essere pescati:

La taglia minima di cattura è di 50 mm esclusi gli aculei. Ogni esemplare di taglia inferiore prelevato in qualsiasi circostanza, da qualunque tipologia di imbarcazione e da qualsiasi categoria autorizzata alla pesca, anche non appartenente a quella dei pescatori professionali, deve essere immediatamente rigettato in mare.

Quanti ricci si possono pescare:

Il pescatore professionale subacqueo, se accompagnato da assistente a bordo dell’imbarcazione, può raccogliere giornalmente esemplari per 6 ceste (dimensioni: altezza 35 cm, lunghezza 60 cm, larghezza 50 cm) equivalenti, per due unità lavorative, a circa 3000 esemplari. Se il pescatore professionista non è accompagnato da un assistente può raccogliere giornalmente esemplari per 3 ceste pari a circa 1500 ricci.
Il pescatore marittimo professionale è tenuto a rispettare gli stessi quantitativi massimi prelevabili previsti per il pescatore subacqueo professionale.
Il pescatore sportivo può raccogliere esemplari per consumo personale nel numero massimo di 50 ricci al giorno.

 

E adesso buona degustazione………

 

(711)

Share Button