Autunno in Barbagia : Gadoni vi aspetta

manifesto-autunno-in-barbagia-gadoni-2014

Penultimo weekend con due appuntamenti con Autunno in Barbagia 2014, il primo a Fonni dal 6 all’8 dicembre 2014, dove come ogni anno ci si aspetta una grande folla di visitatori; il secondo, per pochi intimi ma secondo noi da non perdere, nel piccolo paese di Gadoni, dal 5 al 7 dicembre 2014 con “Prendas de Jerru: sapori, suoni e tradizioni della Barbagia..” un evento che sicuramente incontrerà il gradimento degli amanti delle nostre tradizioni più autentiche .
A Gadoni infatti sono vivi come non mai alcuni riti molto antichi come quello de “is fraccheras“, che si ricollega alle manifestazioni che in Sardegna si sono sviluppate parallelamente all’Halloween anglosassone.

Gadoni - Su Campalini (foto dal web)
Gadoni – Su Campalini (foto dal web)

Proprio per festeggiare questa antica tradizione verrà suggellato un gemellaggio con la “Farchia” di Fara Filiorum Petri, paese del chietino, in Abruzzo.

La storia di Gadoni  è così antica grazie alla miniera di Funtana Raminosa, conosciuta già dai nuragici che vi fondevano il rame per realizzare i tipici bronzetti, ma il metallo attrasse tutti i popoli

antichi Fenici, Cartaginesi e Romani per una miniera rimasta attiva fino al XX° secolo e ora facente parte, assieme al suo villaggio minerario, del “Parco Geominerario, Storico e Ambientale della Sardegna” riconosciuto dall’ UNESCO. Gli escursionisti amanti della natura  ameranno anche il percorrere delle gole e orridi scavati dal Flumendosa, immergendosi in un territorio  verde e assai impervio, che culmina nella spettacolare roccia di Su Campalini, una guglia alta circa 100 metri!

Eccone il programma completo di Prendas de Jerru 2014 a Gadoni:

  • Venerdi, 5 dicembre 2014:

ore 16.00 – Apertura manifestazione;
ore 17.00 – Atobios:
Gadoni incontra Fara Filiorum Petri (Chieti), gemellaggio tra i due paesi ;
Apertura e visita alle domus antigas, mostre, magasinos ed esposizioni di prodotti locali.

  • Sabato, 6 dicembre 2014:

ore 9.30 – Apertura e visita alle domos antigas, alle mostre e alle esposizioni;
ore 10.00 – Visita agli stand ed esposizioni di prodotti locali;
ore 17.00 – Rassegna: Viaggio nella tradizione 2014: “Gruppo Folk S. Barbara Gadoni : 40 ° anniversario – 40 anni nella tradizione”;
ore 18.30 – Accensione del falò;
ore 20.30 – Notti e prendas presenta calli e canti in piazza con Kantidos e artisti vari.
Pane-cocoi-jerda-gadoni
Il pane “cocoi jerda” di Gadoni

  • Domenica, 7 dicembre 2014:

ore 8.30 – Inizio visite guidate alla miniera di Funtana Raminosa, è previsto un bus navetta che partirà da piazza IV Novembre;
ore 9.00 – Apertura e visita alle domus antigas e alle mostre e delle esposizioni locali;
ore 09.30 – Visita agli stand ed esposizioni di prodotti locali;
ore 09.30 – Animazione lungo le vie del centro storico con i costumi tradizionali. Con la partecipazione di Coro polifonico Boghes de gaudiu onu, Gruppo folk S. Barbara di Gadoni, la maschera tipica locale Maimoni e Grastula;
ore 15.30 – Preparazione de “Sa Fracchera e is concas de mortu
ore 16.30 – Atobios de fogu : il fuoco nella tradizione “Is Frakkheras” di Gadoni (Nu) incontra la “Farchia” di Fara Filiorum Petri (Ch) riproposizione degli antichi riti.
ore 17.30 – Degustazione di “culurgiones frittus”, “cocoi e erda“ e altri piatti tipici della Barbagia, a cura del Centro Commerciale Naturale Gadoni.
ore 18.30 – Cantos e Ballos de Pratza: Rassegna di Balli e Canti intorno al falò e premiazione “Su nascimentu 2014“.

Cosa fare a Gadoni per cortes apertas o autunno in barbagia se preferite :

Visite guidate alla Miniera di Funtana Raminosa lungo le antiche gallerie della vecchia miniera di rame (nella sola giornata di domenica )
Degustazione dei prodotti tipici locali.
Esposizione dell’artigianato locale.
Artis, rassegna di antichi mestieri e giochi di una volta nel centro storico;
Percorso della lana.
Mostra del Costume tradizionale di Gadoni, a cura del Gruppo Folk S.Barbara.
Mostre.
Chiesa parrocchiale di M.V. Assunta (edificata nel 1560, conserva un bel polittico seicentesco dietro l’altare, mentre sul retro si trova il grazioso campanile coperto da una cupola dorata).
Chiesa di S. Marta (consacrata nel 1512 è stata costruita in forme tardogotiche).
Domos.

Gadoni Brochure2013 giusta

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*